Campagna tesseramento 2018

Presso il Circolo PD di Busto Arsizio è possibile rinnovare le tessere o iscriversi per la prima volta.

In questo periodo, caratterizzato da forti incertezze di fronte ai fenomeni locali e globali che stanno cambiando (in peggio) la nostra realtà, la capacità di un gruppo di persone di reagire e di esercitare un nuovo ruolo all’interno della comunità risulta più che mai fondamentale.

Il Partito Democratico si sta avviando infatti verso il congresso nazionale e sono già stati convocati per metà novembre i congressi locali in Lombardia (circoli, provinciali e regionale). Al fine di facilitare il rinnovo delle tessere, la sede del Partito Democratico di Busto Arsizio rimarrà aperta nelle serate del 17 ottobre, 24 ottobre e 7 novembre dalle 20:45 alle 22:45. In caso di impossibilità a presenziare in queste date, sarà sempre possibile fissare un appuntamento con la segreteria.

La storia siamo voi

che sostenete un progetto forte e coraggioso di riforma del Paese;
che credete in un partito moderno, aperto, di governo;
che pensate che le politica sia incontro, condivisione, passione.

 

Maurizio Artusa lascia la guida del PD di Busto Arsizio

Il Segretario cittadino Dem Maurizio Artusa rassegna le sue irrevocabili dimissioni. Alla guida del circolo il vice-segretario Paolo Pedotti.

Ringraziamo Maurizio Artusa per il lavoro svolto a livello locale come Segretario del circolo di Busto Arsizio. Le sue dimissioni, improvvise per molti iscritti e presentate in forma irrevocabile ai segretari provinciale e regionale, hanno portato la direzione a prenderne atto e ad aprire la fase congressuale. Consapevoli delle difficoltà attraversate a tutti i livelli nella fase politica attuale, non possiamo che rimboccarci le maniche e continuare a lavorare affinché un partito aperto, ampio e plurale, quale é il Partito Democratico, risulti capace di interpretare i bisogni dei cittadini senza cedere alle peggiori tentazioni populiste ed euroscettiche.

La mappa delle buche stradali

Il consigliere comunale Massimo Brugnone, molto attento alle problematiche della città di Busto Arsizio, ha deciso di creare una mappa interattiva in cui i cittadini possono segnalare le buche stradali causa di disagi e pericoli.

Dal suo profilo di Facebook:

Settimana scorsa mi hanno inviato un paio di foto di alcune strade di #BustoArsizio piene di buche. Non è la prima volta che mi capita, ma purtroppo in questi casi l’unica cosa che posso fare è preparare un’interrogazione e chiedere all’Amministrazione di intervenire. Questa volta però non mi sono accontentato. Risolveremmo il singolo problema, ma procedendo così non andiamo da nessuna parte.

Mi sono chiesto: cosa altro fare? Ieri mi sono fatto un giro a piedi nelle vie intorno a casa e ho scattato anche io alcune foto alle strade con buche e ai marciapiedi rotti. Dopodiché ho caricato tutto su una mappa interattiva (https://goo.gl/PW4ZGn) in cui è possibile visualizzare le immagini in corrispondenza del luogo in cui sono state scattate le foto.

Ho poi creato un modulo (https://goo.gl/6Eji6A) in cui in maniera molto semplice chiunque può segnalare la presenza di una buca nella strada o di un marciapiede rotto e di caricare anche una foto, così da inserirlo nella mappa interattiva accennata qui sopra.

Che cosa vi chiedo? Un aiuto con un piccolo sforzo: fate un giro a piedi lungo le strade che frequentate di più. Prendete il vostro smartphone e scattate una foto. Dopodiché compilate il modulo davvero facile e veloce, così da arricchire la mappa interattiva e portare una richiesta il più completa possibile all’Amministrazione. Con #massimoimpegno

Giorgio Gori incontra Busto Arsizio

Mercoledì 24 gennaio, ore 21.00 presso il Museo del Tessile in Via Alessandro Volta 6 a Busto Arsizio (VA), il candidato alla presidenza della Regione Lombardia Giorgio Gori incontra i cittadini per costruire insieme il futuro della nostra regione.

Un evento aperto a tutti, in cui sarà possibile parlare di una Lombardia proiettata verso il futuro, capace di valorizzare le imprese locali, migliorare i servizi e amministrare con trasparenza una Regione che deve competere a livello europeo.

La tappa di Busto Arsizio è parte del tour Gori100tappe, un lungo viaggio attraverso la Regione e i suoi territori. 100 eventi, 100 realtà diverse e migliaia di cittadini da incontrare e ascoltare.

Un anno e mezzo di lavoro

Questa mattina (sabato 16 dicembre 2017) si è svolta la conferenza stampa di presentazione di un anno e mezzo di lavoro del nostro gruppo consiliare.

35 interrogazioni, 15 mozioni e 1 proposta di delibera. Un’attività intensa che con il nuovo anno lo sarà ancora di più.

Grazie ai nostri consiglieri Cinzia BeruttiMassimo BrugnoneValentina Verga e al presidente del consiglio comunale Valerio Mariani per essere sempre pronti e disponibili per il bene dei cittadini di Busto Arsizio.

Al Circolo PD l’incontro con il partigiano Augusto Zucchini

Si è tenuto questa mattina (domenica 10 dicembre 2017) l’incontro tra gli iscritti del Circolo PD di Busto Arsizio, l’Anpi e il partigiano Augusto Zucchini che ha ricordato la sua attività nella Brigata “Giustizia e libertà”.

“Un appuntamento che solo casualmente viene dopo la manifestazione di ieri a Como, ma che abbiamo fortemente voluto come Partito Democratico di Busto Arsizio per riaffermare i nostri valori contro ogni forma di violenza, xenofobia e fascismo: i valori di Busto Arsizio”. Così il Segretario del PD Maurizio Artusa ha aperto l’incontro che si è tenuto questa mattina nella sede di via della Repubblica in cui gli iscritti, insieme all’Anpi, hanno incontrato l’ex partigiano bustocco Augusto Zucchini. 

“Azioni come quelle avvenute a Ostia, Como e alla sede de La Repubblica – ha aggiunto il Presidente dell’Anpi di Busto Arsizio Liberto Losa – non possono essere derubricate come delle ragazzate. Bene l’organizzazione della manifestazione di ieri in cui erano presenti, unite, tutte le forza democratiche”. 

Insignito nel dicembre del 2016 della medaglia della Liberazione consegnata a partigiani, ex internati nei lager nazisti, nonché combattenti inquadrati nei Reparti regolari delle Forze armate, Augusto Zucchini, 90 anni, aveva 16 anni quando ha iniziato a combattere tra le fila partigiane. “Avevo dai 16 ai 18 anni e per due anni ho fatto della brigata ‘Giustizia e libertà’ – ha ricordato il partigiano Zucchini – Eravamo in 15 e per contrastare i tedeschi non abbiamo mai utilizzato le armi”. L’ingegno e l’astuzia sono stati infatti le armi da lui utilizzate, come per esempio quando Zucchini ha ricordato di aver scambiato il senso di indicazione dei cartelli che indicavano il senso di marcia ai carro armati tedeschi, portandoli quindi ad attraversare un ponte di legno che non era però adatto a sorreggere il loro peso. E riuscendo così a stoppare la loro avanzata.

Dal Veneto dove abitava prima della guerra, Augusto Zucchini si è trasferito a Busto Arsizio dove ha intrapreso l’attività di falegname e dove in questi anni ha incontrato altri partigiani come l’ex Senatore Gian Pietro Rossi, anche lui presente all’incontro: “È arrivato il momento che tutti i partigiani tornino a fare attività insieme – ha sottolineato l’ex Sindaco di Busto Arsizio – Noi avevamo una grande speranza quando rischiavamo la vita: la speranza di liberarci, di ridare un’Italia più vicina ai nostri sentimenti, di poter ridare ad ognuno la propria dignità”.

“La democrazia non è un acquisito per sempre – ha ricordato Gianni Mainini, Presidente del Fronte Volontari della Libertà di Busto Arsizio – È un processo in evoluzione e si rischia di perderla se non si rinnova nei contenuti. Bisogna preservare il sentimento che persone come Augusto hanno lasciato. Ma è un sentimento che deve anche essere coltivato. Queste radici non devono essere solo una nostalgia, ma qualcosa che ci dà la capacità di guardare avanti”.

Presenti anche il Segretario provinciale del PD Samuele Astuti e l’on. Paolo Caccia: “Ho un nonno tornato a casa a piedi dai campi di concentramento che mi diceva sempre – ha ricordato il Sindaco di Malnate Astuti – Guarda che il fascismo è entrato tra gli italiani in punta di piedi. Ogni giorno facendo non un passo, ma un piccolo passo in agguato. Allora la manifestazione di ieri è stata assolutamente doverosa. È importante che tutte le forze di centro sinistra trovino il senso dello stare insieme nella difesa di questi valori”.

“Chi è passato nel deserto del dolore riesce a capire cosa sta accadendo ha sottolineato l’Onorevole Paolo Caccia – Sono preoccupato per la nebbia che sta attraversando il cuore della gente che dice ‘queste cose sono niente, passeranno’, dimenticando che la radice della dittatura parte dall’indifferenza rispetto a quello che sta accadendo”.

Cena natalizia Circolo PD Busto Arsizio

Lunedi 18 dicembre alle ore 20.30 si terrà una cena per cogliere l’occasione di scambiarci gli auguri in vista del Natale.

La cena avrà luogo presso la “Società Cooperativa San Donato” in viale dei Caduti 4 nel quartiere Sacconago a Busto Arsizio.

Menu:

– Aperitivo

– Risotto con salsiccia

– Arrosto di vitello con patate e insalata

– Dolce

– Caffè e Amaro

– Acqua minerale e Vino.

prezzo: 25€

Le prenotazioni si prenderanno fino al 15 dicembre chiamando il numero 3356861605 (Giovanni Devastato) o scrivendo una mail all’indirizzo pd.bustoarsizio@gmail.com

L’invito, è esteso, anche a parenti, amici, simpatizzanti.

Sarà un’occasione per stare insieme, raccontarci quanto fatto in questo primo anno e mezzo di lavoro in Consiglio comunale e scambiarci gli auguri di Natale.

Manifestazione nazionale contro ogni forma di fascismo e intolleranza

In risposta all’irruzione da parte di un gruppo skinhead durante una riunione della Rete Como Senza Frontiere, il PD organizza una manifestazione nazionale contro ogni forma di intolleranza e xenofobia, aperta a tutte le associazioni, forze sociali  e cittadini che ne condividono lo spirito.

La manifestazione si terrà  alle 11.00 di sabato 9 dicembre a Como al Monumento alla Resistenza europea sul Lungolago Mafalda di Savoia  (a pochi metri dal tempio voltiano, nei giardini di fronte al lago) che significativamente fu inaugurato nel 1983 dal Presidente Pertini.

Come Circolo PD di Busto Arsizio contiamo su una partecipazione attiva da parte degli iscritti ma non solo. Per questo abbiamo programmato un itinerario di viaggio per raggiungere tutti insieme Como. Ci troveremo  sabato 9 dicembre alle 9.30 di fronte alla Stazione Nord di Busto Arsizio

ITINERARIO DI VIAGGIO
Il treno partirà da Busto Arsizio alle ore 9.39.
Cambieremo a Saronno e arriveremo a Como alle 10.44.
Costo A/R 8 euro

Tutte le info sul  sito del PD lombardo.

Il Segretario Maurizio Artusa sull’arrivo di Matteo Renzi a Busto Arsizio

Mercoledì 15 novembre alle 16.15 alla stazione FS di Busto Arsizio: è questo l’orario d’arrivo previsto del Treno PD che sta girando l’Italia e che porterà in città il Segretario nazionale del Partito Democratico Matteo Renzi.

“Con la scelta di questa tappa il PD nazionale vuole dimostrare l’attenzione che rivolge a una delle principali città lombarde, sesta della nostra regione non solo per numero di abitanti, ma anche per apporto di produzione e lavoro che dà al Paese”: così Maurizio Artusa, neoeletto Segretario cittadino del PD annuncia l’arrivo di Matteo Renzi a Busto Arsizio. “È la prima volta Renzi fa tappa a Busto Arsizio – aggiunge Artusa – è il segno del cambio di passo che abbiamo iniziato a mettere in campo in città con un lavoro di squadra sia a livello locale che con i nostri rappresentanti provinciali e regionali”.

Dopo l’arrivo in stazione FS, l’ex Presidente del Consiglio visiterà Idea.Lab, il Laboratorio Territoriale per l’Occupabilità promosso da una rete di scuole con capofila l’ITE “E. Tosi” di Busto Arsizio e che vede come partner la Liuc di Castellanza, l’Università Cattolica di Milano, oltre a il Comune di Busto Arsizio, la Provincia di Varese Univa, Confartigianato e Api.